Delneri:

Al DoubleTree by Hilton di viale Europa 45 (Brescia), ore 14.30, è andata in scena la conferenza stampa di presentazione di Mister Delneri.

Ecco le parole del nuovo Tecnico del Brescia Calcio:

MOTIVAZIONI - "Per me è una piazza di grande stimolo e voglio combattere per raggiungere la categoria che il Brescia merita. Il rapporto col Presidente è duraturo e proficuo e affidarmi la panchina biancoazzurra è stata una scelta ponderata da entrambi. Punto sulla passione e sulla voglia".

PRIME IMPRESSIONI - "Spero che i tifosi possano ritornare presto allo stadio. La retrocessione pesa, ma bisogna rimboccarsi le maniche. Ho trovato i ragazzi bene, un po' affaticati, ma con voglia di far bene. Vogliamo proporre un calcio all'altezza della città e provare a vincere con un calcio di qualità".

CONCETTI - "Bisogna difendere attaccando. La squadra mi piace molto e il modulo non è un problema, l'importante che siano tutti organizzati. La domenica poi conta il risultato che arriva solo con i giocatori di qualità. Per essere vincenti non basta il singolo, serve tutto: applicazione, unità di intenti, non perdere il filo del discorso iniziale. Il Club sta cercando di costruire una squadra importante e l'entusiasmo non manca. Abbiamo giocatori interessanti. Il Club ha voglia di tornare su ed, eccetto Tonali, si tratterranno i migliori per poter centrare l'obiettivo. Qui ovvio voglio giocatori con grandi motivazioni".

IL GRUPPO - "Ho giocatori forti, ma nessuno è insostituibile. Io conto su tutti, anche su uomini spogliatoio. Gioca sempre chi produce e l'allenamento settimanale sarà determinante. Abbiamo una coppia d'attacco eccellente per la categoria, non dimentico però nemmeno Ayé. Donnarumma e Torregrossa, ovvio, se stanno bene sono importanti. Io, però, voglio che arrivino in zona gol tutti".

MODULO - "Concettualmente non mi piace la difesa a tre, tutto il resto può variare. La scelta di passare da Direttore Tecnico ad allenatore? Io ho sempre fatto il Mister e non ho avuto difficoltà ad accettare. Ho due giovani, ma ottimi collaboratori, e sono convinto di aver fatto la scelta giusta. Abbiamo uno staff di tutto rispetto".

LÓPEZ - "Diego ha fatto un ottimo lavoro, non era facile in tempi di Covid. Ha dato uno stimolo alla squadra, motivazioni. È chiaro che nel nostro mondo non sempre le cose vanno bene. Il Presidente lo ha ringraziato giustamente perché ha dato molto".

AMBIZIONI - "A me piace molto quando devo raggiungere degli obiettivi. La storia del Brescia è importante ed è giusto avere ambizioni. Sicuramente una bella sfida".

Alla conferenza hanno partecipato anche Luigi Micheli (Direttore Generale), Stefano Lucchini (Vice Allenatore) e Daniele Gastaldello (Collaboratore Tecnico).

News correlate