Testa, cuore, gioco: 2-2 a Foggia

Ottavo risultato utile consecutivo per le rondinelle

Cuore, gioco, testa e gambe. Il Brescia pareggia 2-2 a Foggia, allunga la serie positiva a 8 partite consecutive, porta a casa un punto da uno stadio bollente e dopo un match combattuto, in cui è stato in svantaggio per due volte.

Una partita di acume e sacrificio, di lettura e sfrontatezza. Come aveva detto mister Corini alla vigilia, augurandosi di vedere sempre nei propri ragazzi quella voglia di fare calcio e segnare. Oggi è andata così. Onore anche al Foggia: partita godibilissima.

Torregrossa risponde a Mazzeo, con la seconda rete consecutiva. Tocco sotto ed esultanza sotto gli oltre 100 tifosi delle rondinelle scesi in Puglia. Tremolada entra e pennella per il 2-2 una punizione arcobaleno che dà un punto pesante, rispondendo all’altra perla di Gerbo che aveva portato in vantaggio i suoi.

Il rosso a Camporese per doppia ammonizione fa crescere il rammarico per non aver portato a casa addirittura i tre punti, viste le occasioni finali e la mole di gioco prodotta. Ma finisce 2-2 e la testa è già al Verona (domenica 11 ore 15, stadio Rigamonti).

IL TABELLINO

FOGGIA (3-5-2) Bizzarri; Martinelli, Camporese, Ranieri; Zambelli, Deli (63' Tonucci), Gerbo, Carraro; Kragl; Mazzeo (68' Iemmello), Galano (71' Agnelli). All. Grassadonia (A disp. Noppert, Loiacono, Busellato, Rubin, Cicerelli, Rizzo, Boldor, Gori, Chiaretti).

BRESCIA (4-3-1-2) Andrenacci; Sabelli, Cistana, Romagnoli, Curcio (35' Mateju); Bisoli, Tonali, Ndoj; Spalek (71' Tremolada); Torregrossa, Morosini (63' Donnarumma). All. Corini (A disp. Alfonso, Carillo, Gastaldello, Martinelli, Cortesi).

Arbitro: Marini di Roma 1

RETI: 6' Mazzeo; 14' Torregrossa; 52' Gerbo; 82' Tremolada

Note: Spettatori 10 mila circa (100 circa i supporter bresciani). Angoli 4-12. Ammoniti: Sabelli, Torregrossa, Carraro, Romagnoli. Espulso Camporese per doppia ammonizione al 61'. Recupero: 2' p.t.; 3'+1' s.t.

 

News correlate