Settore Giovanile: interviste a Gardoni, Bertoni e Pedroni

La Stagione Sportiva di Under 13, Under 12 e Under 11 è ormai iniziata. Conosciamo meglio strategie, obiettivi e modus operandi dei tecnici delle rispettive selezioni, Andrea Gardoni, Mattia Bertoni e Francesco Pedroni.

GARDONI - "Seguo i 2009 per il primo anno e sono molto curioso e desideroso di far bene. Tutti si allenano con grande voglia e questo mi fa ben sperare. Ci stiamo concentrando molto sul lato caratteriale perché magari c'è qualcuno che deve acquisire autostima. Come supplemento, sul gruppo squadra, mandiamo dei video in cui evidenziamo i nostri principi di gioco, senza lasciare nulla al caso, per ottenere miglioramenti individuali nel contesto chiaramente di squadra".

BERTONI - "Stiamo lavorando e crescendo molto bene con idee di gioco importanti. Ho a che fare con ragazzi di varie fasce d'età e farli crescere è entusiasmante ed un grande stimolo per tutti. Aneddoti? Devo dire che i tornei sono sempre molto divertenti, ci sarebbe da scrivere un libro, perché i giovani ti regalano sempre grandi emozioni in ogni momento".

PEDRONI - "La stagione è iniziata con grandi stimoli. Ora alleno i 2011 e vedo i giocatori concentrati e vogliosi di apprendere sempre più. Per me è un grande piacere svolgere il mio lavoro ed è una goduria perché i piccoli sono imprevedibili e alle volte ti spiazzano con le loro giocate. Il Covid ha limitato un po' il nostro lavoro, ma devo dire che ogni allenamento si scoprono e imparano cose nuove. Aneddoti? Un ragazzo, nonostante un brutto infortunio al legamento crociato anteriore, è sempre passato al campo per seguire la squadra e rimanere in contatto con il gruppo. Dunque un grande abbraccio a Nicolò, si merita il meglio e ha una passione incredibile nonostante abbia solo dieci anni. Sono sicuro si rialzerà presto".