Intervista a Francesco Pedroni

La nuova Stagione dell’Under 8

Quali obiettivi e aspettative ha per questo campionato?
Sicuramente per questo campionato e per questa stagione l'obiettivo principale è quello di aumentare e migliorare le competenze e abilità tecniche e tattiche dei giovani atleti senza far mancare la componente ludica.
 
È appena iniziata la fase di preparazione, quali sono gli obiettivi principali in questa fase?
Durante la fase di preparazione penso che bisognerebbe partire dalle abilità tecniche di base, e dal lavoro motorio-coordinativo, molto importante secondo me visto che i bambini in questa fascia d'età se correttamente stimolati acquisiscono e migliorano velocemente le competenze motorie.
 
Quali sono le caratteristiche della categoria che allena in questa stagione?
Le caratteristiche della categoria che allenerò sono principalmente l'apprendimento veloce delle competenze coordinative, ma anche di quelle della sfera sociale e cognitiva. Si cercherà quindi di far interagire il più possibile i bambini tra di loro e con lo staff nel rispetto di alcune regole. Non da meno sarà il supporto a livello psicologico.
 
Quest’anno rappresentiamo una società di Serie A, ci sono delle differenze rispetto alla passata stagione?
L'anno scorso non facevo parte dello staff quindi mi è un po' difficile rispondere ma sicuramente il panorama della serie A è estremamente stimolante e penso che, rispetto allo scorso anno, sarà diverso a livello di immagine e visibilità.
 
Qual è il sogno nel cassetto di fine stagione?
Il sogno nel cassetto per questa stagione è poter confrontarsi con altre squadre di livello nazionale e internazionale e poter far vivere ai bambini la magia dello stadio magari accompagnando in campo la nostra prima squadra in modo da vedere da vicino i grandi campioni e professionisti.

News correlate