Intervista a Mauro Coltrini

La nuova Stagione dell'Under 14

Quali obiettivi e aspettative ha per questo campionato?

Gli obiettivi del campionato sono legati alla crescita individuale e collettiva della squadra che dovrà mettere le basi per creare un gruppo importante e coeso che dovrà esprimere il suo massimo potenziale nel campionato nazionale successivo, primo vero campionato importante per una squadra agonistica. 


E’ appena iniziata la fase di preparazione, quali sono gli obiettivi principali in questa fase?

Trasmettere i principi di gioco che andranno sviluppati durante l’anno e riprendere il ritmo di gioco che avevamo a fine stagione scorsa. Importante sarà vedere anche come sono cresciuti a livello fisico i nostri ragazzi in 3 mesi estivi, a quest’età li lasci che sono piccolini e li ritrovi grandi quindi sarà essenziale il lavoro coordinativo, gestuale e motorio. 


Quali sono le caratteristiche della categoria che allena in questa stagione?

L’aspetto mentale sarà fondamentale. É il primo vero campionato agonistico e dovranno iniziare a ragionare da grandi. Gradualmente dovremo educarli all’agonismo e mettere le basi per il calcio vero quello a 11 giocatori.


Quest’anno rappresentiamo una società di Serie A, ci sono delle differenze rispetto alla passata stagione?

Dovremo essere ancora più orgogliosi del logo che portiamo sul petto perché rappresentiamo una società importante ed i ragazzi dovranno dimostrare sul campo giorno dopo giorno di dare tutto per questa maglia. Spirito d’appartenenza sarà la parola d’ordine. 


Qual è il sogno nel cassetto di fine stagione?

Riuscire a far crescere l’intero gruppo e consegnare una squadra migliorata nei singoli e nel collettivo all’allenatore che dovrà affrontare il campionato nazionale l’anno successivo. Questa è la strada del settore giovanile.