Intervista ad Andrea Massolini

La nuova Stagione dell'Under 15

Quali obiettivi e quali aspettative per questo campionato?
Gli obiettivi dello staff tecnico sono quelli di migliorare come uomini e come atleti tutti i ragazzi presenti in rosa, in questo è di grande aiuto la società che ci permette di lavorare con la giusta serenità valutando i risultati come una delle componenti per stabilire la crescita e non come l’unica. L’attenzione verrà data alla crescita educativa del giovane sapendo che per diventare un calciatore professionista questa è una componente che può essere determinante.
 
Sta iniziando la fase di preparazione, quali sono gli obiettivi principali in questa fase?
L’obiettivo principale di questa fase iniziale è riuscire a creare un team affiatato tra lo staff, il gruppo di giocatori dello scorso anno ed i nuovi innesti. La base creata da mister Larini nella scorsa stagione è sicuramente ottima, l’aspettativa è quella di dare continuità al percorso intrapreso.
 
Quali sono le caratteristiche principali della categoria che allena in questa stagione?
Per la prima volta i ragazzi affronteranno il campionato nazionale e questo comporta sicuramente un aumento del livello di competitività delle avversarie; l’altra novità per loro è rappresentata dall’inizio di un nuovo percorso scolastico alle scuole superiori. All’inizio non sarà sicuramente semplice trovare gli adattamenti. Inoltre questa è un’età dove il cambiamento strutturale è continuo ed imprevedibile e questo influisce molto sul rendimento sportivo dei ragazzi.
 
Quest’anno rappresentiamo una società di Serie A, ci sono delle differenze rispetto alla passata stagione?
La serie A ha portato grande entusiasmo ed ha aumentato in tutti il senso di appartenenza, questo si traduce in maggiori responsabilità nell’indossare per l’Italia la nostra maglia. I molti giovani del settore giovanile convocati per il ritiro in prima squadra hanno dato ulteriore stimolo nel cercare di dare il meglio per aiutare i nostri ragazzi ad inseguire il loro sogno.
 
Qual è il sogno nel cassetto di fine stagione?
I sogni nel cassetto sono due, il primo e più importante è avere almeno un nostro calciatore convocato nella selezione nazionale Under 15, il secondo è vincere il derby con l’Atalanta, sarebbe la ciliegina sulla torta di un campionato che ha come intento quello di mantenere sempre un ottimo livello, anche con avversarie blasonate, e che valorizzi singoli e squadra.

News correlate