Il progetto di affiliazione cresce, ecco la Polisportiva Paratico ASD

#NoisiamoilBrescia

#NoisiamoilBrescia è un progetto che permette uno scambio di esperienze e di conoscenze per creare un network di società che perseguono un obiettivo comune: tutti i ragazzi che amano il calcio devono poterlo praticare tramite allenatori ed educatori qualificati, sul proprio territorio, con l’obiettivo per i più meritevoli di vestire la maglia delle rondinelle.

Per realizzare questo occorre una strategia comune basata sul dialogo, sulla formazione costante di tecnici e dirigenti e sul favorire il passaggio tra società dei propri calciatori, nel massimo rispetto delle parti.

Questo progetto nasce dalla voglia di far riavvicinare il territorio bresciano al Brescia Calcio e per condividere idee sullo sviluppo del settore giovanile tramite corsi di aggiornamento, stage, camp estivi, scuole calcio e condivisione quotidiano con lo staff tecnico della Brescia Academy.

Oggi conosciamo la Polisportiva Paratico ASD che dalla prossima stagione entrerà a fare parte del progetto #NoisiamoilBrescia

Di seguito una breve intervista firmata dal gruppo allenatori ed educatori della Polisportiva Paratico ASD

1) Ci fornireste qualche informazione per comprendere meglio la realtà che caratterizza la Polisportiva Paratico ASD?

La Polisportiva Paratico ASD è presente sul territorio di Paratico dal 1978 e da allora si dedica ai giovani e giovanissimi per dar loro la possibilità di praticare questo meraviglioso sport in modo sano e divertente. Negli anni moltissime persone hanno lavorato nella nostra società e lo spirito di sacrificio, la volontà di dedicarsi agli altri e la passione sono sempre rimaste invariate nel tempo. Da sempre la società si basa su valori educativi fondamentali, mettiamo al centro di tutto l’interesse dei ragazzi e portiamo avanti quelli che sono i diritti fondamentali dei bambini, in primis il diritto di divertirsi e di giocare poi il diritto di non dovere diventare dei campioni. Ad oggi la società è composta da centodieci iscritti e sette formazioni, dalla Scuola Calcio, i nostri Aquilotti, fino ai Giovanissimi.

2) Quali sono le motivazioni per cui avete mostrato l’intenzione ad entrare a fare parte del progetto di affiliazione del Brescia Calcio #NoisiamoilBrescia?

 Ci siamo avvicinati al Brescia Calcio attraverso l’invito a partecipare ai corsi e alle serate “Punti di Vista” dove società oratoriali o comunque piccole come la nostra sono state chiamate a riflettere sull’importanza della formazione, della conoscenza, dell’apprendimento e del cambiamento, perché il calcio, pur semplice che sia, è sempre in continua evoluzione. Da lì abbiamo capito che il Brescia Calcio è pronto ad ascoltare le idee di tutti e a confrontarsi con tutte le realtà piccole o grandi che siano. Abbiamo quindi capito che se una società così bene organizzata e strutturata come il Brescia Calcio era in grado di mettersi costantemente in gioco allora avremmo potuto farlo anche noi, da qui è partita la curiosità, l’entusiasmo, la voglia di fare, di confrontarci e di crescere. Tutto questo con l’aiuto e il prezioso supporto del Brescia Calcio.

3) Quali aspettative nutre verso il progetto di affiliazione e qual è il sogno nel cassetto rispetto a tale rapporto?

L’aspettativa è quella di far crescere a Paratico il progetto calcio, sia in termini di numeri che di competenze, tramite il Brescia Calcio, la società di riferimento sul nostro territorio. Crediamo che questo progetto possa far crescere non solo i nostri ragazzi ma anche il nostro staff tecnico tramite la continua formazione ed il confronto. Pensiamo che in questo modo i bambini ed i ragazzi possano essere invogliati a intraprendere un percorso duraturo all’interno della nostra società, dando però la possibilità a chi dovesse meritarlo di entrare nel calcio professionistico. Il nostro sogno principale è che questa affiliazione sia solo l’inizio di una lunga collaborazione con il Brescia Calcio

4) Se dovesse chiudere gli occhi a quali ricordi associa la società Brescia Calcio?

Innanzitutto al ricordo più fresco che è la promozione in Serie A, raggiunta dopo tanti anni. Ci sono i tanti ricordi emozionanti legati al Brescia di Corioni, da Carletto Mazzone, un mister che resterà sempre nei nostri cuori passando per la grande qualità della squadra forse tecnicamente più forte nella storia del Brescia Calcio con i fantastici Guardiola e Baggio. Infine come non pensare al Settore Giovanile che ha sfornato tantissimi giocatori professionisti tra cui il bresciano Andrea Pirlo.

News correlate